Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Archivio Notizie | Pagina corrente: Hera
Pubblicata il 2 agosto 2012 | Ambiente

Chiarimenti di Hera su notizie apparse sulla stampa

Pubblichiamo di seguito la lettera di Hera alla redazione del Corriere di Romagna in merito all'articolo "Stazioni ecologiche, troppi limiti" del 29/07/2012.

Stazione ecologica di Medicina: servizio apprezzato dai cittadini e dati in crescita

Spettabile redazione, in merito alle osservazioni di Legambiente Medicina sui limiti alle quantità di rifiuti conferibili alle stazioni ecologiche, pubblicate domenica sul vostro giornale, desideriamo fare alcune precisazioni.

In primo luogo, va sottolineato che detti limiti si riferiscono al singolo conferimento. Attive già da vari anni, le quantità massime conferibili sono dimensionate per una produzione di rifiuti “familiare”.

Molto difficilmente, infatti, una famiglia ha necessità di consegnare alla stazione ecologica, per fare alcuni esempi, più di 2 batterie oppure più di 4 pneumatici o più di 10 litri di olio vegetale, quello utilizzato per usi alimentari, in una volta sola.

Per quanto riguarda sfalci e potature, alla stazione ecologica possono essere portati quantitativi fino a 5 mc (e non il mezzo metro cubo citato da Legambiente), sufficiente per lavori di potatura in un giardino di normali dimensioni. Quantità ancora più grandi possono essere portate gratuitamente al centro di raccolta Recter di via Laguna 27/A ad Imola. Inoltre, proprio per venire incontro alle esigenze rilevate anche da Legambiente, è stato attivato da maggio, in accordo con l’Amministrazione comunale, un servizio di ritiro gratuito a domicilio di questo tipo di rifiuti (basta chiamare il Servizio clienti Hera 800.999.500 e fissare un appuntamento). Per ogni prenotazione, Hera raccoglie un massimo di 3 mc di rifiuti verdi, corrispondente alla capacità di un campana gialla per vetro, plastica e lattine. 

I clienti domestici possono anche conferire materiali edili senza limiti di quantità e gratuitamente presso il centro di raccolta Car di via Laguna 27/A di Imola.

I limiti sono funzionali alle dimensioni e alle capacità ricettive della stazione ecologica, per non saturare quindi gli spazi con pochi conferimenti che impedirebbero poi ad altri di usufruire del servizio. Si tenga presente che alla stazione ecologica si raccolgono più di 20 tipologie diverse di rifiuto.

Inoltre, la normativa nazionale impone che i rifiuti classificati come pericolosi ed originati da qualsiasi attività produttiva non possano essere accettati dal servizio pubblico. I limiti servono, quindi, anche per evitare abusi da parte di chi svolge attività a titolo professionale: i rifiuti originati dai loro processi produttivi devono restare in carica alla singola azienda.

Diversamente da quanto prospettato da Legambiente, il servizio della stazione ecologica di Medicina è particolarmente apprezzato dai cittadini, come dimostra il numero degli accessi registrato che è costantemente cresciuto negli anni e che nel 2012 ha sfiorato quota 22.000, circa 2.000 in più rispetto al 2011. E i dati relativi ai primi 4 mesi di quest’anno segnalano un’ulteriore crescita, in media 150 accessi mensili in più. Tanto che, per far fronte all’incremento notevole degli accessi e consentire maggiore fruibilità, sempre da maggio è stato ampliato, in accordo con il Comune, l’orario di apertura settimanale.

Si precisa, inoltre, che diversamente da quanto scritto da Legambiente, i rifiuti indifferenziati urbani prodotti nel Comune di Medicina vengono portati alla discarica Tre Monti di Imola e non al termovalorizzatore Il frullo di Granarolo dell’Emilia.

Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
Consultazione tavole PRG
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Bambini
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
I.M.U. Imposta Municipale Propria
Lavoro
Macellazione
Raccolta firme
Sale pubbliche
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Sociale
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
TARES Tassa comunale su rifiuti e servizi
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata