Condividi questa pagina:
Cerca
Home page | Il Comune | Uffici Comunali | Anagrafe | Pagina corrente: Carta d'identità...
Il Comune
Uffici Comunali
Anagrafe

Carta d'identità elettronica (C.I.E.) – Inizio servizio: da Sabato 2 Dicembre 2017

Dove rivolgersi: Ufficio Anagrafe

A chi rivolgersi

Luisa Lanzarini

Nome: Luisa Lanzarini
Telefono: 051 6979256
Cellulare:
Fax: 051 6979255
Profilo: Operatore esecutore

Funzioni: Ufficiale di Anagrafe e di Stato civile
Valentina Montalbani

Nome: Valentina Montalbani
Telefono: 051 6979256
Cellulare:
Fax: 051 6979255
Profilo: Istruttore amministrativo

Funzioni: Ufficiale di Anagrafe e Stato civile

UNITÀ ORGANIZZATIVA RESPONSABILE DELL' ISTRUTTORIA: SERVIZI DEMOGRAFICI

Responsabile del procedimento – Funzionario incaricato:

Italo Poggesi, Tel.0516979256
Luisa Lanzarini, Tel.0516979256
Valentina Montalbani, Tel.0516979256
Mirella Dall'Olio, Tel.0516979256
Catia Campomori, Tel.0516979256

Per informazioni: Ufficio Anagrafe

MODALITÀ DI RICHIESTA E VALIDITÀ

Descrizione:
La carta d'identità è un documento di riconoscimento rilasciato a tutti i cittadini e per gli italiani costituisce titolo valido per l'espatrio (è equipollente al passaporto) nei Paesi in cui la carta d'identità è riconosciuta valida per l'attraversamento delle frontiere (per maggiori informazioni consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it).

Il nuovo documento d'identità ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. E' dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali, consente l'autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni ( per informazioni relative al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) https://www.spid.gov.it/richiedi-spid).

Per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari), maggiorenni e minorenni, viene sempre rilasciata non valida per l'espatrio.

NOTA BENE:

  • A partire da Sabato 2 Dicembre 2017 il Comune di Medicina inizierà l'emissione delle C.I.E. abbandonando l'emissione di carte   d'identità in formato cartaceo, salvo casi particolari (si veda successivo paragrafo “Note informative” punto n.7).
  • La CIE non sarà stampata e consegnata direttamente a sportello al momento della richiesta, ma il documento verrà spedito entro 6 (sei) giorni lavorativi dalla richiesta, dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, all'indirizzo indicato dal richiedente.
  • Le carte d'identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Modalità di richiesta:

  •  Nelle giornate di lunedì, mercoledì e giovedì: accesso libero allo sportello anagrafe negli orari di apertura al pubblico;
  •  Nelle giornate di martedì e sabato: accesso allo sportello anagrafe SOLO su appuntamento.
Per prenotare l'appuntamento obbligatorio nelle giornate di martedì e sabato, utilizzare una delle seguenti modalità:

- Email: anagrafe@comune.medicina.bo.it - Telefono: 0516979256

NOTA BENE - Si precisa che deve essere prenotato un appuntamento per ogni C.I.E. (esempio: se devono essere richieste 3 carte - padre, madre e figlio - occorre prenotare n.3 appuntamenti). Nel caso di ritardo all'appuntamento superiore a 10 minuti, senza preavviso, la prenotazione di intende annullata per non creare disservizio nei confronti degli utenti successivi.

Il richiedente maggiorenne deve presentarsi personalmente allo sportello anagrafe.

Il richiedente minorenne deve presentarsi personalmente allo sportello anagrafe accompagnato da entrambi i genitori o tutore; nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.

Il funzionario deve vedere personalmente il titolare del documento che emette. Questa “visione” diretta è parte integrante e non derogabile del processo di identificazione. In caso contrario si configura il reato di falsità ideologica in atto pubblico (art. 479 c.p.), il cui elemento soggettivo consiste nel dolo generico: questo comporta che il delitto è perfetto anche se la falsità è posta in essere senza la intenzione di nuocere o anche nella consapevolezza della sua innocuità.


ETA' DEL RICHIEDENTE VALIDITA'

Da 0 a 3 anni di età - 3 anni
Da 3 a 18 anni di età - 5 anni
Oltre 18 anni di età - 10 anni
(*): adeguamento scadenza documento al giorno e mese di nascita del titolare

Il rinnovo può essere richiesto nei 6 mesi precedenti la scadenza del documento.

Le nuove disposizioni prevedono che le carte d'identità vengano rilasciate con validità decennale fino alla data, corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo. Esempio: data emissione carta identità 5/03/2012 data di nascita 13/03/1950 - scadenza documento 13/03/2022.

Per essere valida per l'espatrio, il richiedente maggiorenne dovrà dichiarare al momento del rilascio, di non trovarsi in alcuna delle cause ostative al rilascio del passaporto.

Per i minorenni e gli interdetti, la carta d'identità può essere resa valida per l'espatrio con l'assenso di entrambi i genitori o del tutore.

Uso per espatrio

La C.I.E Può essere rilasciata valida o non valida per l'espatrio per i cittadini italiani. Quando non è valida per l'espatrio sulla carta appare apposita dicitura. E' sempre rilasciata non valida per l'espatrio per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari) maggiorenni e minorenni.

Per emettere carte d'identità elettroniche valide per l'espatrio per minori occorre l'assenso di entrambi i genitori (cioè di chi esercita la responsabilità genitoriale) o, in assenza, il nulla osta del giudice tutelare.

Per il minore di anni 14 (quattordici), l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione:
  • che il minore viaggi in compagnia di almeno uno dei genitori o di chi ne fa le veci;

oppure

  • che su apposita “Dichiarazione di accompagnamento” resa dai genitori o da chi ne fa le veci (nell'ipotesi in cui il minore si rechi all'estero senza essere accompagnato da almeno uno dei due genitori o da chi ne fa le veci), venga indicato il nome della persona o la denominazione dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato; la Dichiarazione di accompagnamento contenente l'assenso/autorizzazione all'espatrio del minore, dovrà essere convalidata dalla Questura di competenza o dalle Autorità Consolari. (Per informazioni e modulistica consultare il sito della Polizia di Stato - https://www.poliziadistato.it/articolo/191/).

Le nuove disposizioni prevedono inoltre che la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni 14 (quattordici) possa riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci: sulla seconda facciata della C.I.E. (ovvero sul retro) verrà apposta la dicitura “cognome e nome dei genitori o di chi nel fa le veci”.

Si precisa che l'ufficio anagrafe non è competente al rilascio di informazioni in merito all'utilizzo della carta d'identità per espatriare nei singoli Paesi stranieri. Per maggiori informazioni si suggerisce di verificare sui seguenti siti istituzionali:

REQUISITI E DOCUMENTI DA PRESENTARE

Requisiti:

essere residenti nel Comune di Medicina o avere la dimora (in quest'ultimo caso l'anagrafe dovrà acquisire il nulla osta dal Comune di residenza in Italia del cittadino richiedente).

Documenti da presentare:

  • un valido documento di riconoscimento o in mancanza, con 2 (due) persone maggiorenni munite di un documento d'identità in corso di validità, che dichiarino la conoscenza personale dell'interessato
  • la precedente carta d'identità se si tratta di un rinnovo o sostituzione per deterioramento
  • la denuncia, in originale, di smarrimento o furto rilasciata dall'Autorità di Pubblica Sicurezza o dai Carabinieri.
  • La denuncia va presentata anche nel caso di smarrimento/furto di carta d'identità scaduta (la carta d'identità è infatti l'unico documento di riconoscimento ai fini di polizia e inoltre è assimilata alle carte valori. Conseguentemente, gli organi di polizia devono conoscere tali evenienze, al fine di contrastare l'eventuale contraffazione ed utilizzo a fini illeciti del documento e perseguire i responsabili); Furto o smarrimento all'estero: è valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale straniera) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe
  •  n.1 fotografia a colori su sfondo bianco, recente a mezzo busto e a capo scoperto ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo con velo, turbante o altro, sia imposta da motivi religiosi purché i tratti del viso siano ben visibili (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili anche alla carta di identità). La fotografia può essere consegnata anche in formato digitale su chiavetta USB con le seguenti caratteristiche: definizione immagine in almeno 400 dpi, dimensione del file massimo 500kb, formato del file JPEG (le caratteristiche delle fotografie sono indicate sul sito del Ministero degli Interni)
  • modulo di assenso per il rilascio della carta d'identità valida per l'espatrio nel caso di minore: se il richiedente è un minore, questo deve presentarsi accompagnato da almeno un genitore o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido. Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità. Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare.
  • tessera sanitaria/codice fiscale
  • permesso/carta di soggiorno in corso di validità (per i cittadini stranieri extracomunitari), rilasciato dalla Questura territorialmente competente, ai sensi dell'art.1 comma 22 lettera g) della Legge 15 luglio 2009, n.94. Per i cittadini extracomunitari la carta d'identità viene rilasciata non valida ai fini dell'espatrio
  • passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (extracomunitario o comunitario), rilasciato dal Paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta d'identità
Firma

Analogamente al passaporto, la carta d'identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia compiuto 12 (dodici) anni, fermo restando che tale firma sarà omessa in tutti i casi di impossibilità a sottoscrivere.

Note informative

1. A.I.R.E.: i cittadini italiani residenti all'estero ed iscritti all'Anagrafe Italiani Residenti all'Estero, potranno richiedere la C.I.E. all'autorità       consolare competente, mentre presso i Comuni, attualmente potrà essere rilasciata solo la carta d'identità cartacea.


2. impossibilità del cittadino a presentarsi personalmente all'Anagrafe a causa di malattia grave o altre motivazioni: un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso l'Anagrafe con la documentazione attestante l'impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la precedente carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l'operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

3. Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni residenti nel Comune di Medicina possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT). I consensi registrati dal Comune non saranno indicati sul documento di identità, ma trasmessi direttamente e in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti. L'Anagrafe consegnerà al cittadino un documento che attesta la scelta espressa. Nell'eventualità di un ripensamento, la nuova volontà dovrà essere manifestata presso l'Ausl del territorio, all'A.I.D.O. o al momento dell'ulteriore rinnovo della carta di identità.

4. Non è contemplato il rilascio di una nuova C.I.E. a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile, la residenza o la professione.

5. Autocertificazione: gli stati, fatti, e qualità personali desumibili dalla carta d'identità, possono sostituire i relativi certificati quando richiesti da Pubbliche Amministrazioni, Gestori o Esercenti di Pubblici Servizi.

6. Per approfondire: www.cartaidentita.interno.gov.it

7. Carta d'identità in formato cartaceo: potrà essere rilasciata, in via transitoria, solo in casi di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. Esempi di documentazione da presentare per giustificare l'urgenza: prenotazione visita medica, titolo di viaggio (biglietto aereo o del treno).

  •  tre fotografie a colori su sfondo bianco, uguali, recenti a mezzo busto e a capo scoperto ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo con velo, turbante o altro, sia imposta da motivi religiosi purchè i tratti del viso siano ben visibili (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili alla carta d'identità).

  • per effetto dell'art. 290 del Regolamento d'esecuzione del T.U.L.P.S., il Comune all'atto del rilascio, è tenuto a compilare due cartellini, conformi al modello ministeriale stabilito dal D.M. 31/10/1968, recanti la foto del titolare e tutti gli elementi risultanti sulla stessa carta d' identità;

  •  stato civile: sulla carta d'identità viene riportata la condizione dello stato civile solo su precisa richiesta del titolare (es. si può scrivere  coniugato o lasciare in bianco)

  • Termine fissato per la conclusione del procedimento:

  •  rilascio immediato allo sportello
  •  entro 7 giorni per richieste di funzionario a domicilio
  •  entro 7 giorni quando è necessario acquisire il nulla osta presso il comune di residenza del richiedente
 Costo della carta d'identità cartacea: euro 5,42.



ITER – TEMPI – VALIDITA'

Termine fissato per la conclusione del procedimento C.I.E.:

Termine fissato per la conclusione del procedimento (inteso come richiesta ed elaborazione) presso sportello anagrafe:
  •  in giornata allo sportello anagrafe in caso di accesso libero o su appuntamento
  •  entro 7 giorni per richieste di funzionario a domicilio
  •  entro 7 giorni quando è necessario acquisire il “nulla-osta” presso il comune di residenza del richiedente

Consegna tramite posta entro 6 (sei) giorni lavorativi dalla richiesta ed elaborazione all'indirizzo indicato dal richiedente. La C.I.E. viene consegnata tramite lettera raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato. Al termine della procedura di richiesta in

Anagrafe, al richiedente verrà rilasciato un modulo con il “Riepilogo dei dati” contenente il numero della C.I.E. e la prima parte dei codici PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera raccomandata che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico). Si precisa che il modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del “documento d'identità” richiesto e che dovrà essere presentato all'Anagrafe nel caso che il richiedente decida di ritirare la C.I.E. in Comune.

Silenzio - Assenso:

Il provvedimento finale del Comune può essere sostituito da una dichiarazione sostitutiva dell'interessato? NO
Il provvedimento finale del Comune può concludersi con un silenzio/assenso da parte del Comune? NO

STRUMENTI DI TUTELA AMMINISTRATIVA E GIURISDIZIONALE

Nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo:,

Onelio Rambaldi, Sindaco, Telefono 0516979283 (Segreteria), fax.0516979222, email: segreteria@comune.medicina.bo.it
Modalità di richiesta: attraverso invio istanza alla casella di posta elettronica certificata istituzionale
PEC: anagrafe@pec.comune.medicina.bo.it

oppure

tramite posta ordinaria Via Libertà 103, cap.40059 oppure fax 0516979222.

Qualora anche il titolare del potere sostitutivo rimanga inerte e non concluda il procedimento con l'emanazione dell'atto conclusivo nella META' metà del tempo originariamente previsto, ai sensi dell'art.2, comma 9-bis, della Legge 9 agosto 1990, n. 241, "avverso il silenzio" della P.A. il privato potrà ricorrere al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale).

Avverso l'apposizione sulla carta d'identità dell'annotazione che il documento non è valido ai fini dell'espatrio è consentito il ricorso nella sede amministrativo (Ministero degli Affari Esteri) indicata dall'art.10 della legge 21 novembre 1967, n.1185.

Costi a carico dell'utente

Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,00 e comprende:
  • Euro 16,79 il rimborso in favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione
  • Euro 5,21 diritti per il Comune
Modalità di pagamento:
  • in contanti
  • moneta elettronica tramite POS (PagoBancomat e Carta di Credito circuito CartaSI)

RIFERIMENTI NORMATIVI

Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773 - Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

Regio Decreto 6 maggio 1940 n. 635 – Approvazione del regolamento per l'esecuzione del testo unico 18 giugno 1931, n.773 delle leggi di pubblica sicurezza

Legge 18 febbraio 1963 n. 224 - Modifica all'art. 3 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773

D.P.R. 30 dicembre 1965 n. 1656 - Norme sulla circolazione e il soggiorno dei cittadini degli Stati membri della C.E.E..

Legge 21 novembre 1967 n. 1185 – Norme sui passaporti


D.P.R. 06 agosto 1974 n. 649 – Disciplina dell'uso delle carta d'identità e degli altri documenti equipollenti al passaporto ai fini dell'espatrio

Legge 19 maggio 1975 n.151 - Riforma del diritto di famiglia

Legge n.241 7 agosto 1990 Nuove norme il materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi, art.2 comma 9-bis Conclusione del procedimento

Decreto 27 gennaio 1994 - Sostituzione del modello della carta d'identità
Legge n.127 del 15 maggio 1997 Misure urgenti per lo snellimento dell'attività amministrativa e dei procedimenti di decisione e di controllo

Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n.267 T.U. delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, Cap.III Dirigenza ed incarichi

D.P.R. del 28 dicembre 2000 n. 445 - Testo Unico sulla documentazione amministrativa

D.P.R. del 18 gennaio 2002 n. 54 - Testo Unico sulle disposizioni legislative e regolamentari di circolazione e soggiorno dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea

Circolare n. 16 del 30 giugno 2003 Ministero dell'Interno - Dipartimento Affari Interni e Territoriali

Risposta Ministero dell'Interno n.02005460/15100/15861 del 06/10/2003 a quesito Anusca in relazione alla modalità rilascio carta d'identità

Nota Ministero dell'Interno 5 dicembre 2005 n. 400/A/2005/1501/P/23.13.27 - Scheda riepilogativa delle caratteristiche tecnico-qualitative delle fotografie

Decreto 31 marzo 2006,art. 3, comma 3, "Disposizioni sul Passaporto elettronico"

D.L. 25 giugno 2008, n.112 - Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico e la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria

Legge 15 luglio 2009, n.94 - Pacchetto sicurezza

Decreto Legge 30 dicembre 2009, n. 194, art.3 comma 8-bis (carta d'identità, indicazione donazione organi), convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 2010, n. 25

Circolare n.23/2010, art. 3, comma 3,del 29 luglio 2010 del Ministero dell'Interno

Decreto legge 13 marzo 2011 n.70 "Prime disposizioni urgenti per l'economia" art. 10

Circolare n. 15 del 26 maggio 2011 Ministero dell'Interno - Dipartimento Affari Interni e Territoriali

Decreto Legge 20 gennaio 2012, art. 40 “Disposizioni in materia di carta d'identità”

Circolare n. 1 del 27/01/2012 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

Decreto Legge 9 febbraio 2012, art. 7 “Scadenza della carta d'identità”

Circolare n. 2 del 10/02/2012 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali

Deliberazione di Giunta Comunale n.113 del 27/08/2012 Provvedimenti in materia di conclusione del procedimento amministrativo (individuazione del soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia).
Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69 Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia, art.43 Disposizioni in materia di trapianti, convertito con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2013, n. 98

Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n.33 Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni

Deliberazione di Giunta Comunale n.160 del 16/12/2013 “Delibera Giunta Comunale n.113/2012 “Provvedimenti in materia di conclusione del procedimento amministrativo”: specifiche con riguardo a procedimenti assegnati ai Servizi Demografici.”

Decreto Ministero dell'Interno del 23 dicembre 2015 - Modalità tecniche di emissione della Carta d'identità elettronica

Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 - Determinazione del corrispettivo a carico del richiedente la carta d'identità elettronica

Circolare n.11 del 04/07/2016 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Ulteriori indicazioni in merito all'emissione della nuova CIE.

Circolare n.18 del 19/10/2016 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Nuova carta d'identità elettronica

Circolare n.4 del 31/03/2017 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Nuova carta d'identità elettronica

Circolare n.8 del 05/09/2017 Ministero dell'Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Nuova carta d'identità elettronica

Deliberazione di Giunta Comunale n.124 del 13/11/2017 Carta d'Identità Elettronica (C.I.E.) - Determinazione costo per il rilascio.


ULTIMA MODIFICA: 16/11/2017

Modulistica

CARTA D'IDENTITA' - Modulo di assenso dei genitori per espatrio minori
Allegati alla pagina
Elenco documenti ritenuti validi per l'attraversamento delle frontiere
Dimensione file: 3839 kB [Nuova finestra]
C.I.E. - Brochure informativa
Dimensione file: 176 kB [Nuova finestra]
Il Comune
Sindaco e Giunta
Consiglio comunale
Commissioni
Consulte territoriali
Consulte tematiche
Uffici comunali

Contatti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Trova una persona
Scrivi al Sindaco
Posta Elettronica Certificata

Servizi online
Albo Pretorio
Albo Pretorio (dati fino al 2/05/2016)
Bandi e Gare
Autenticazione con Federa
PSC - RUE - Classificazione acustica
People SUAP
Pagamenti online
Servizio rette scolastiche
Iscrizione ai servizi scolastici
Servizi demografici online

Trasparenza
Amministrazione trasparente
Amministrazione trasparente (dati fino al 2/05/2016)
Codice disciplinare
Ex Trasparenza, valutazione e merito

Navigazione tematica
Agricoltura
Ambiente e Verde
Attività produttive
Casa
Cultura, tempo libero e sport
Disabili
Giovani
Lavoro
Macellazione
Neve
Patrocinio
Protezione civile
Raccolta firme
Rette scolastiche
Risarcimento danni
Sale pubbliche
Sanità e salute
Scuole e asili nido
Servizi cimiteriali
Sociale
Sportello Servizi al cittadino
Stranieri
Trasporti
Turismo e ricettività
Tasse e Tributi
Polizia Municipale
Anagrafica dell'Ente
Comune di Medicina
Provincia di Bologna
Regione Emilia-Romagna
Italy
Via Libertà 103, 40059 Medicina (BO)
Tel. 051.69.79.111 - Fax 051.69.79.222
email: urp@comune.medicina.bo.it
Partita IVA: 00508891207
Codice Fiscale: 00421580374

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0

Crediti
La redazione e la gestione di questo sito è a cura dell'ufficio URP, Segreteria Affari Generali, Segreteria del Sindaco.
Per inviare segnalazioni:
comunicazione@comune.medicina.bo.it
Pubblicato nel marzo del 2014
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Cookie
Informativa Cookie
Area riservata