Il 10 febbraio la Repubblica Italiana celebra il “Giorno del Ricordo”, istituito dal Parlamento per ricordare l’orrore degli italiani uccisi nelle foibe  e l’esodo dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia di 350.000 italiani.

L’Amministrazione comunale di Medicina commemora le vittime di una tragedia che riguarda tutto il Popolo italiano: che sia a perenne memoria di un terribile periodo storico, contro l’oblio che per tanto, troppo tempo ha causato sofferenze ai superstiti ed ai familiari di quell’immane atrocità.

 

Notizia a cura della Segreteria del Sindaco