Nella riunione dei sindaci del Nuovo Circondario Imolese di martedì 22 luglio si è proceduto all’assegnazione delle deleghe.

Al sindaco di Medicina Matteo Montanari, vicepresidente del Circondario, sono andate le deleghe alla Mobilità, Politiche sociali e Informatica.

A Manuela Sangiorgi, sindaco di Imola e presidente del Circondario, vanno le deleghe al Bilancio, Personale, Sicurezza, Gestioni associate e Sviluppo economico; al sindaco di Casalfiumanese e vicepresidente del Circondario, Beatrice Poli, vanno Cultura, Pari Opportunità, Giovani e Legalità.

A Fausto Tinti, sindaco di Castel San Pietro Terme, la delega alla Sanità; a Luca Albertazzi, sindaco di Dozza, vanno i Tributi e il Turismo; Claudio Franceschi, sindaco di Castel Guelfo, si occuperà di Agricoltura e Pianificazione territoriale. Ad Alberto Baldazzi (Castel del Rio) va la delega alla Protezione Civile, a Gabriele Meluzzi (Fontanelice) vanno Servizi educativi e rapporti con GAL Appennino Bolognese. Nicola Tassinari (Mordano) curerà Ambiente e i rapporti con Atersir ed infine Mauro Ghini (Borgo Tossignano) seguirà i Parchi e l’attività venatoria.

“Siamo soddisfatti che tramite un confronto costruttivo si siano potute distribuite le deleghe tenendo conto degli equilibri territoriali – commenta il sindaco Matteo Montanari -, ma anche dei progetti su cui il Circondario dovrà investire nei prossimi anni per cogliere al meglio le sfide che abbiamo davanti. Ora inizia un percorso complesso sul quale siamo comunque fiduciosi”.

 

Notizia a cura della Segreteria del Sindaco