Dopo la prima nomina della riconfermata Dilva Fava, promossa a vicesindaco e della new entry Massimo Bonetti, che si occuperà di Ambiente, Agricoltura, Urbanistica, il Sindaco Matteo Montanari ha completato la squadra di assessori che lo accompagnerà durante il mandato che si appresta a cominciare.

Una Giunta in massima parte rinnovata nei suoi componenti, tutti attivamente impegnati in questi mesi di campagna elettorale nelle tre liste a sostegno della candidatura di Montanari e soprattutto tutti da sempre impegnati nella comunità medicinese nei loro ambiti di competenza.

Il sindaco Matteo Montanari ha tenuto per sé le deleghe alla Sanità, Lavori Pubblici, Piano Strategico Locale e Rigenerazione, Mobilità, Sport e Comunicazione.

Dilva Fava, vicesindaco, si occuperà di Scuola, Politiche Sociali, Politiche Abitative e del Lavoro, Pari opportunità, come nel precedente mandato.

Altra signora in Giunta, Donatella Gherardi avrà per sé le deleghe al Bilancio, Partecipate e Patrimonio, Attività produttive e Personale.

Marco Brini, già presidente del Consiglio comunale nello scorso mandato, sarà delegato alla Polizia Municipale e Sicurezza, Protezione Civile, Sviluppo digitale, Partecipazione e Verifica del programma.

Lorenzo Monti si occuperà di Volontariato, Turismo, Giovani, Legalità, Pro Loco e Gemellaggio.

In ultimo, come detto, a Massimo Bonetti andranno le deleghe all’Agricoltura, Ambiente e Urbanistica.

“Medicina deve guardare al futuro con fiducia – spiega il sindaco Montanari – e per fare questo deve porre grande attenzione alle esigenze dei giovani e delle famiglie: per questo confermiamo il taglio del 25% delle rette dell’asilo nido e il blocco totale delle tariffe dei servizi comunali. Dobbiamo affrontare con serietà le sfide ambientali: al consumo di suolo zero vanno affiancati nuovi progetti di rigenerazione urbana sia nel capoluogo che nel resto del territorio. Grande attenzione dovremo porla anche sulle nostre frazioni bisognose di nuovi investimenti sui servizi per i giovani, le famiglie e gli anziani. Infine, sarà necessario supportare la vitalità del centro storico, partendo da interventi a favore delle attività commerciali, non solo a livello di sgravi e contributi, ma attraverso nuove idee di collaborazione che coinvolgano anche cittadini e proprietà.

La progettualità in questi anni è stata la nostra forza che ci ha permesso di ottenere numerosi contributi. Numerosi interventi sono stati già finanziati o accantierati (riqualificazione dell’area della ex stazione, ciclabile Ganzanigo-Medicina-Villa Fontana, nuova palestra delle scuole medie). Molti altri intendiamo avviarli nei prossimi anni (riqualificazione dell’area sportiva del capoluogo, valorizzazione del Canale di Medicina, coprogettazione degli interventi più importanti per dare nuovo slancio alle nostre frazioni). Poi esiste il tema dei rapporti intercomunali con le situazioni piuttosto complesse legate al futuro del Con.Ami, di Area Blu e del Nuovo Circondario Imolese. Su tutti questi temi dovremo prendere decisioni importati entro settembre.”

 

Notizia a cura della Segreteria del Sindaco