Io #sostengomedicina

Da quando mi sono messo al servizio della nostra città, ormai più di dieci anni fa, il termine che ho usato più spesso è Comunità. Perché Medicina è sempre stata una Comunità di persone capaci di stringersi attorno a un obiettivo comune, di mettere da parte polemiche e rivalità, quando c’è da pensare al bene comune. Questa è una Comunità che, partendo da una leggenda lontana, ha creato una delle più belle rievocazioni storiche d’Italia. È una Comunità che ha fatto dell’inclusione sociale e della solidarietà una delle sue caratteristiche. È una Comunità che ha sempre fatto sentire a casa chi viene da fuori, accogliendo e aiutando chi si trovava in difficoltà, non lasciando mai indietro nessuno.

Oggi siamo tutti in difficoltà, oggi più che mai dobbiamo stringerci e aiutarci gli uni con gli altri. Aiutarci vuol dire stare in casa, evitare i contatti e uscire solo se è strettamente necessario.

Essere Comunità significa anche aiutare chi, da giorni, sta continuando a garantire i servizi essenziali. Portare cibo e medicinali agli anziani, a chi è solo, a chi è in quarantena. Persone che sottraggono tempo ai propri cari proprio perché, ancora una volta, mettono al primo posto la nostra Comunità. Mantenere in funzione questa “macchina” ha un costo, ma non possiamo permetterci di fermarla.

Ancora una volta mi appello al nostro senso di Comunità, chiedendo un piccolo sforzo.
Aiutaci facendo una donazione.

Matteo Montanari

 


Ecco come donare

IBAN: IT20C0760102400000000298406 

  • per bonifici dall’estero, codice Swift: BPPIITRRXXX

CAUSALE: Comune di Medicina Emergenza COVID19

Il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” prevede una detrazione del 30% della donazione se fatta da una persona fisica. Se la donazione è fatta da un’azienda è deducibile dal reddito.