Elettori temporaneamente all’estero – Scadenza 21/03/2024

Per cosa si vota

Elezione dei membri del Parlamento Europeo

Quando si vota in Italia 

  • Sabato 8 giugno 2024 dalle 14 alle 22
  • Domenica 9 giugno 2024 dalle 7 alle 23

Chi può votare

Al fine di poter esprimere il voto per i membri del Parlamento Europeo, spettanti all’Italia presso le Rappresentanze Diplomatiche Consolari istituite nel territorio di altri Paesi membri dell’Unione, gli elettori italiani temporaneamente all’estero per motivi di lavoro o di studio,  nonché gli elettori familiari con essi conviventi, devono inviare al Consolato competente apposita domanda diretta al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti per il successivo inoltro al Ministero dell’interno.

Il doppio voto è vietato: se si vota a favore di un candidato italiano non si potrà esprimere il voto anche per il candidato locale e viceversa.

Votando all’estero presso le sezioni elettorali istituite dagli Uffici Consolari, si vota per le liste dei candidati italiani presentate nella circoscrizione alla quale appartiene il Comune di iscrizione elettorale del votante.

Per maggiori informazioni sul voto all’estero: Ministero degli Affari Esteri

Scadenza presentazione domanda

Giovedì 21 marzo 2024 

Normativa

  • Legge 24 giugno 1994, n.408 convertito in Legge 3 agosto 1994, n.483 “Disposizioni urgenti in materia di elezioni al Parlamento europeo”
  • Legge 24 gennaio 1979, n.18 “Elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia”