Venerdì 17 Gennaio 2020
Medicina - Centro sociale di Sant'Antonio
ore 18:30

I cittadini di S. Antonio, come ormai tradizione consolidata vuole, festeggeranno il loro Santo Patrono, S. Antonio Abate venerdì 17 gennaio, non dimenticando però di ricordare, dalle ore 18.30 in poi, all’interno del Centro sociale, il fedele compagno del Santo, il maiale, celebrato nella seguitissima festa della “Sansuzezza”.

Questa serata goliardica e un po’ profana, nacque nel 1992 quando alcuni residenti decisero di approfittare della festa patronale per dare vita ad un momento di aggregazione di tutta la frazione e quale motivazione migliore, allora, di un panino con la salsiccia, per stare tutti insieme?!

La salsiccia, seppur regina, non è l’unica bontà servita, perché le volontarie e i volontari del paese hanno preparato anche il mitico “frizon a volonté”, la coppa calda e la polenta.

Come da usanza le signore di S. Antonio offrono il dolce a tutti i presenti in una zuccherosa gara senza vincitori.

Tutto questo immancabilmente annaffiato da vin brulè, vino rosso e punch caldi.

La festa si è rivelata negli anni particolarmente attesa e seguita facendo giungere gente sia dal territorio comunale sia dai Comuni vicini. La festa infatti ha visto ogni anno aumentare il numero dei visitatori, attratti oramai non solo dalle leccornie offerte, ma anche dalla piacevolezza del vivere una vera festa paesana in piazza fra antichi sapori, musica e giochi di una volta.

La festa è organizzata dall’Associazione “Torre dei Cavalli”, in collaborazione con il Centro sociale di S. Antonio e con il patrocinio del Comune di Medicina.

 

 

Notizia a cura dell’Ufficio Servizi alle Imprese e Cultura

Allegati