Istat – Indagine Forze Lavoro – Anni 2023/24

Cosa è?

La rilevazione campionaria sulle forze di lavoro rappresenta la principale fonte di informazione statistica sul mercato del lavoro italiano. Le informazioni rilevate presso la popolazione costituiscono la base sulla quale vengono derivate le stime ufficiali degli occupati e dei disoccupati, nonché le informazioni sui principali aggregati dell’offerta di lavoro – professione, settore di attività economica, ore lavorate, tipologia e durata dei contratti, formazione.

Chi risponde?

Tutti i componenti delle famiglie del campione estratto. Se uno di essi fosse assente o impegnato si chiederà un appuntamento entro l’arco di tempo previsto per la rilevazione (massimo 4 settimane); in caso di impossibilità i quesiti vengono posti a un altro familiare che risponde per conto della persona assente.

Come vengono scelte le famiglie

L’indagine è di tipo campionario e coinvolge, ogni anno, oltre 250 mila famiglie residenti in Italia (per un totale di 600 mila individui) distribuite in circa 1.400 comuni italiani. Le famiglie da intervistare vengono estratte casualmente utilizzando l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), secondo una strategia di campionamento volta a costruire un campione statisticamente rappresentativo della popolazione residente in Italia relativamente alle variabili oggetto d’indagine.

Le famiglie rientranti nel campione saranno intervistate 4 volte nell’arco di 15 mesi. Ogni famiglia viene intervistata per due trimestri consecutivi, segue un’interruzione per i due successivi trimestri, dopodiché viene nuovamente intervistata per altri due trimestri consecutivi. Considerando che le transizioni dall’inattività all’occupazione degli individui di età superiore ai 74 anni sono pressoché nulle, le famiglie composte di sole persone di 75 anni o più inattive non vengono reintervistate.

Alcuni giorni prima dell’intervista, alle famiglie estratte nel campione viene inviata una lettera a firma del Presidente dell’Istat in cui viene presentata l’indagine ed è riportato il Numero verde gratuito al quale si possono rivolgere per avere informazioni e/o chiarimenti.

Periodo di rilevazione

La raccolta dei dati è continua, dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

Come vengono raccolti i dati

L’indagine prevede che la prima intervista venga effettuata di norma presso il domicilio della famiglia, da intervistatori muniti di cartellino identificativo che operano su tutto il territorio nazionale ed utilizzano un personal computer. Questo metodo di intervista è conosciuto come CAPI (Computer Assisted Personal Interviewing).

Le interviste successive alla prima, per le famiglie di cui si dispone del numero di telefono, vengono effettuate di norma telefonicamente. Questo metodo di intervista è conosciuto come CATI (Computer Assisted Telephone Interviewing).

Le interviste sono realizzate da intervistatori di società incaricate dall’Istat, i quali operano nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Obbligo di risposta

La fornitura dei dati richiesti dall’Istat è obbligatoria ai sensi dell’art. 7 del decreto legislativo n.322/1989 e del DPR 11 luglio 2023 di approvazione del Programma statistico nazionale 2020-2022, Aggiornamento 2022 e dell’allegato elenco delle rilevazioni che comportano l’obbligo di risposta per i soggetti privati; in caso di mancata risposta non è prevista l’applicazione di una sanzione.

Per supporto e informazioni

Istat

  • contatta il numero verde gratuito 123.508, attivo con operatore dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 21
  • se si è già stati intervistati, contatta il numero verde gratuito 420.420, attivo con operatore dal lunedì al sabato dalle ore 12:30 alle ore 20:00;
  • scrivi a rfl@istat.it

Ufficio di Statistica Comunale

Referente: Marzia Caccamo
Tel. 0516979289
Email: statistica@comune.medicina.bo.it