Dal Museo della Civiltà Contadina a Medicina e Budrio,
la pianura bolognese è protagonista della puntata di Sereno variabile di sabato 4 maggio.

Sabato 4 maggio il territorio della Città Metropolitana e in particolare la pianura bolognese sarà protagonista della trasmissione Sereno Variabile, il noto programma di Rai Due che va in onda alle ore 17.

Si parte dal Museo della Civiltà Contadina a San Marino di Bentivoglio, istituzione della Città metropolitana sostenuta dai Comuni di Bologna, Bentivoglio e Castel Maggiore.

La responsabile, Alessia Masi, intervistata da Osvaldo Bevilacqua, presenterà il Museo e le attività dell’Istituzione Villa Smeraldi – Museo della Civiltà Contadina, insieme alle consulenti per la didattica museale di Prospectiva Bologna, all’Associazione Gruppo della Stadura, alla Cooperativa Sociale Anima che gestisce la Locanda Smeraldi e al Coro delle Mondine di Bentivoglio.

Sereno Variabile si sposterà poi a Medicina dove, tra storia cultura e natura, andrà alla scoperta dell’oasi del Quadrone, della Festa del Barbarossa, della stazione radioastronomica e del Consorzio della Confraternita della Cipolla. Sempre in tema culinario a Cadriano verrà intervistato Gino Fabbri presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani.

La trasmissione si occuperà anche di altre realtà del territorio metropolitano tra cui il Museo dei Burattini di Budrio. L’inviata Maria Teresa Giarratano intervisterà Vittorio Zanella, fondatore e proprietario dei materiali esposti presso la Casina del ‘400, mentre darà voce e vita a burattini, marionette e pupi delle tante tradizioni italiane, compresa quella petroniana. Sempre a Budrio si andrà alla scoperta della tradizione dell’Ocarina e del Museo dedicato a questo strumento musicale popolare a fiato di terracotta il cui Festival biennale si è svolto proprio in questi giorni.

 
Comunicazione a cura dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione Istituzionale