Descrizione e riferimenti normativi

La conclusione di un accordo di programma può essere promossa per la realizzazione, da parte di due o più amministrazioni pubbliche con l’eventuale partecipazione di soggetti privati, di opere, interventi o programmi di intervento di rilevante interesse pubblico.
Il Sindaco qualora intenda promuovere un accordo di programma che comporti variazione di strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica provvede a convocare la conferenza preliminare prevista dall’art. 34 del decreto legislativo n. 267 del 2000. Ai fini dell’esame e dell’approvazione del progetto delle opere, degli interventi o dei programmi di intervento e delle varianti che gli stessi comportano. Qualora in sede della conferenza preliminare sia verificata la possibilità di un consenso unanime dei soggetti convocati, la proposta di accordo di programma, corredata dal progetto, dallo studio e dagli elaborati, sono depositati presso le sedi degli enti partecipanti all’accordo, per sessanta giorni dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione dell’avviso dell’avvenuta conclusione dell’accordo preliminare.
Entro la scadenza del termine di deposito possono formulare osservazioni e proposte: gli enti e organismi pubblici, le associazioni economiche e sociali e quelle costituite per la tutela di interessi diffusi, i singoli cittadini nei confronti dei quali le previsioni dell’accordo sono destinate a produrre effetti diretti.
Nei sessanta giorni successivi alla scadenza del termine per la presentazione delle osservazioni, il Sindaco convoca tutti i soggetti pubblici e privati interessati per la conclusione dell’accordo. I soggetti interessati esprimono le loro determinazioni, tenendo conto anche delle osservazioni o proposte presentate.
Il decreto di approvazione dell’accordo di programma comporta la variazione degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica,
l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera. e produce i suoi effetti dalla data di
pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

RIFERIMENTI NORMATIVI

L.R. 20/2000 L.R. 24/2017 – D.Lgs 267/2000 – L. 241/1990 e ss.mm.

U.O. - Responsabile del procedimento - Info

Unità organizzative responsabili dell’istruttoria:
Urbanistica – urbanistica@comune.medicina.bo.it – tel 0516979208

Responsabile del procedimento:
Sisto Astarita

Provvedimento finale:
Consiglio Comunale

Info: Contattando telefonicamente il Responsabile del Procedimento

Tempi a conclusione del procedimento

La conferenza dei servizi preliminare si chiude entro 90giorni dalla convocazione.
Una volta raggiunto l’accordo unanime in conferenza, la proposta di accordo viene depositata per  60 giorni e nei successivi 60 giorni il Sindaco convoca tutti i soggetti per la conclusione dell’accordo.

Potere sostitutivo in caso di inerzia - Allegati

Potere sostitutivo: In caso di inerzia il potere sostitituvo è attribuito al Segretario Comunale Cinzia Giacometti – affarigenerali@comune.medicina.bo.it -Tel. 051.69.79.205

   Allegati:

  • Progetto definitivo dell’opera, intervento o programma d’intervento assieme allo studio degli effetti sul sitema ambientale e territoriale
  • Elaborati di variante dello strumento urbanistico
  • Bozza dell’accordo con quadro economico-finanziario

Ufficio di riferimento

Hai trovato utili queste informazioni?