Di cosa si tratta?

L’Anagrafe degli Animali d’Affezione è un servizio regionale a cura del Comune per la gestione informatizzata della popolazione canina, felina e dei furetti.

Per i cani l’iscrizione è obbligatoria

Per gatti e furetti è facoltativa

L’identificazione dell’animale avviene tramite l’applicazione di un microchip che è riconosciuto come unico sistema identificativo di cani, gatti e furetti ai fini dell’iscrizione Anagrafe Canina.

L’applicazione deve essere eseguita da un medico veterinario accreditato o dell’AUSL, da effettuarsi entro 30 giorni dalla nascita del cane, (per gatti e furetti non esistono obblighi in tal senso).

Quanto costa?

Il microchip ha un costo di € 5,00.

La registrazione è gratuita.

QUANDO FARE IL PASSAGGIO DI PROPRIETÀ

Il nuovo proprietario dell’animale deve comunicare l’acquisizione del cane al proprio Comune di residenza entro 15 giorni dal passaggio e il precedente proprietario la cessione al Comune in cui era registrato il cane.

I tempi sono ridotti a 10 giorni nel caso di cani provenienti da altre Regioni.

Importante:

  • un cane non può essere allontanato dalla madre, e  quindi ceduto, prima che siano trascorsi 60 giorni dalla nascita;
  • è vietato il passaggio di proprietà di cani che non siano già stati identificati e registrati;
  • ogni passaggio di proprietà deve essere accompagnato dall’attestazione di iscrizione presso l’Anagrafe canina e dalla dichiarazione sottoscritta dal cedente e dal nuovo proprietario;
  • se il cedente è un canile, rifugio o altra struttura di accoglienza (stallo) di un’altra Regione, il cane deve essere accompagnato dal modulo previsto dalla circolare del Ministero della Salute del 3/07/2014 “Linee Guida relative alla movimentazione e registrazione nell’anagrafe degli animali d’affezione”.

Cambio di residenza del proprietario

Il cambio di residenza del proprietario deve essere comunicato all’Anagrafe Canina dei Comuni interessati (sia quello di emigrazione che di immigrazione) entro 15 giorni dall’avvenuto cambio di residenza presso l’Anagrafe della popolazione residente.

Animali provenienti dall'estero

L’iscrizione nell’Anagrafe Canina di cani, gatti o furetti provenienti dall’estero avviene tramite presentazione della documentazione prevista dalle norme o regolamenti in vigore.

Smarrimento

Lo smarrimento del cane deve essere comunicato all’Anagrafe Canina di iscrizione dell’animale entro 3 giorni dallo smarrimento.

Rinuncia alla proprietà

  • è vietato a chiunque abbandonare qualunque animale;
  • nel caso di cucciolate indesiderate o di rinuncia alla proprietà, l’interessato è tenuto a conferire gli animali alle strutture individuate a tale scopo e, nel caso di animali registrati, a darne comunicazione al Comune di residenza e registrazione entro 15 giorni dalla rinuncia;
  • la mancata comunicazione al Comune della rinuncia alla proprietà è equiparata all’abbandono dell’animale.

Decesso

Il decesso del cane deve essere comunicato all’Anagrafe Canina di registrazione dell’animale entro 15 giorni dall’evento presentando apposita dichiarazione o certificato del veterinario.

CHI RILASCIA I PASSAPORTI

Il Servizio veterinario dell’AUSL di Imola è abilitato al rilascio dei passaporti per cani, gatti e furetti.

SEGNALAZIONI ANIMALI IN DIFFICOLTÀ

Il maltrattamento di animali è inteso come l’abbandono, l’uccisione, la mancata assistenza igienico-sanitaria (catene troppo corte, insufficiente approvvigionamento idrico o alimentare, ricoveri inadeguati o inesistenti) le percosse, sistemi di addestramento crudeli o lesivi per la dignità dell’animale.
Per attivare l’operazione di recupero e/o segnalazione contattare il Corpo di Polizia Municipale, il Servizio Veterinario dell’Azienda USL di Imola o Carabinieri.

Link utili

Hai trovato utili queste informazioni?