Descrizione e riferimenti normativi

Ai sensi degli Artt.21 e 22 della L.R.31 del 25/11/2002, il titolare del Permesso di Costruire o il soggetto che ha presentato la Denuncia di Inizio Attività, entro quindici giorni dalla comunicazione di ultimazione dei lavori dovrà presentare la domanda per il rilascio del Certificato Conformità Edilizia e Agibilità.

Il Certificato di conformità edilizia ed agibilità è richiesto per tutti gli interventi edilizi soggetti a SCIA e a permesso di costruire. L’interessato trasmette allo Sportello Unico dell’ Edilizia alla effettiva conclusione delle opere, e comunque entro il termine di validità del titolo originario, la comunicazione di fine lavori corredata:
a) dalla domanda di rilascio del certificato di conformità edilizia;
b) dalla scheda tecnica descrittiva e dei relativi allegati;
c) dall’indicazione del protocollo di ricevimento della richiesta di accatastamento dell’immobile, quando prevista, presentata dal richiedente;
d) dal certificato di collaudo statico di cui all’art. 19 della LR n. 19 del 2008 ove richiesto per lopera realizzata;
e) dalla SCIA per le ventuali varianti in corso d’opera realizzate;
f) dalla documentazione progettuale che si è riservato di presentare all’atto della fine lavori.
La completa presentazione della documentazione di cui sopra consente l’utilizzo immediato dell’immobile, fatto salvo l’obbligo di conformare l’opera realizzata
alle eventuali prescrizioni stabilite dallo Sportello unico in sede di rilascio del certificato di conformità edilizia e agibilità.
Ai fini del rilascio del certificato di conformità edilizia e agibilità sono sottoposti a controllo sistematico:
a) gli interventi di nuova edificazione;
b) gli interventi di ristrutturazione urbanistica;
c) gli interventi di ristrutturazione edilizia;
d) gli interventi edilizi per i quali siano state presentate varianti in corso d’opera che presentino i requisiti di cui all’articolo14 bis della legge regionale n. 23 del 2004.
Fuori dai casi sopra elencati, almeno il 25 per cento dei restanti interventi edilizi è soggetto a controllo a campione.

RIFERIMENTI NORMATIVI

art. 23-24 della L.R. del  30/07/2013 n. 15 “Semplificazione della disciplina edilizia”

U.O. - Responsabile del procedimento - Info

Responsabile del procedimento: Silvano Fabrizio
email: silvano.fabrizio@comune.medicina.bo.it – tel 0516979211

Provvedimento finale:
Responsabile Arch.Sisto Astarita
email: sisto.astarita@comune.medicina.bo.it – tel 051 6979212

Per info:
Sportello Unico dell’Edilizia ediliziaprivata@comune.medicina.bo.it – tel 0516979208

Termini - Silenzio assenso - Tutela

Per le civili abitazioni la certificazione si forma per silenzio assenso decorsi 90 gg. dalla presentazione della domanda, completa di tutta la documentazione. e sarà inviato per posta il relativo certificato.

Ai sensi dell’art. 22 della L.R.31 del 25/11/2002 e dei criteri approvati con la delibera G.M. n. 143 del 7/11/2011 si procederà al controllo a campione nella misura del 20% sulle domande di rilascio di certificato di conformità edilizia (abitazioni) con frequenza quadrimestrale.

Decorso inutilmente il termine per il rilascio del certificato di conformità edilizia e agibilità, sulla domanda si intende formato il silenzio-assenso, secondo quanto dichiarato dal professionista nella scheda tecnica descrittiva

Ricorso al TAR entro 30 giorni e al Consiglio di Stato entro 60 giorni dall’emisionne del provvedimento finale.

Certificato di Agibilità (Abitabilità/Usabilità) e Conformità Edilizia

Per le attività produttive il Certificato Conformità Edilizia e Agibilità è rilasciato dall’Ufficio a seguito dei sopralluoghi congiunti con gli Organi Tecnico-Sanitari.

Per i certificati di conformità edilizia relativi ad abitazioni l’importo dei diritti di segreteria pari a € 60 deve essere corrisposto al momento della presentazione della domanda.

Per i certificati di conformità edilizia relativi a fabbricati con destinazione diversa dall’abitazione i diritti di segreteria, pari a €. 120, dovranno essere pagati al momento del ritiro del certificato.

Potere sostitutivo in caso di inerzia - Allegati

Potere sostitutivo: In caso di inerzia il potere sostitituvo è attribuito al Segretario Generale Cinzia Giacometti.

La domanda dovrà essere presentata in bollo da €. 16,00, utilizzando la specifica modulistica, debitamente compilata in ogni sua parte e corredata di tutti gli allegati richiesti e riportati nella domanda stessa.

Modalità di pagamento:

Contanti o assegno circolare presso la Cassa di Risparmio di Ravenna Spa – Filiale di Medicina (intestato a Tesoreria Comunale Carisp Ravenna Spa)
Bonifico bancario sul conto corrente intestato a Comune di Medicina c/o Cassa di Risparmio Ravenna – Direzione Generale Iban IT49U0627013199T20990000633
Versamento tramite conto corrente postale n. 298406 intestato a Servizio Tesoreria Comune di Medicina.

Allegati:

Scheda tecnica descrittiva e dei relativi allegati, indicazione del protocollo di ricevimento della richiesta di accatastamento dell’immobile, quando prevista, presentata dal richiedente, certificato di collaudo statico di cui all’art. 19 della LR n. 19 del 2008 ove richiesto per lopera realizzata, SCIA per le ventuali varianti in corso d’opera realizzate e documentazione progettuale che si è riservato di presentare all’atto della fine lavori.

Allegati al procedimento

Ufficio di riferimento

Hai trovato utili queste informazioni?