Descrizione - Modalità di richiesta

La richiesta della domanda di rilascio del contrassegno di parcheggio per disabili deve essere presentata all’Ufficio, del Messo comunale sito nel Palazzo Comunale via Libertà n. 103, il martedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00, (telefono 051 6979233 che provvede al rilascio del contrassegno entro 7 giorni.

Il contrassegno, valido per un periodo massimo di 5 anni, può essere rinnovato ed è strettamente personale.

E’ obbligatorio esporre il contrassegno sul veicolo che è al servizio dell’avente diritto, nella parte anteriore del veicolo e in maniera visibile dall’esterno. La mancata esposizione comporta per il trasgressore una sanzione amministrativa.

IL CONTRASSEGNO VIENE RILASCIATO

  • alle persone con ridotta capacità di deambulazione
  • alle persone non vedenti
  • alle persone che temporaneamente hanno una ridotta capacità di deambulazione (esempio a seguito di infortunio)
  • non può essere rilasciato ai minori di tre anni.
  • il contrassegno, valido per un periodo massimo di 5 anni, può essere rinnovato ed è strettamente personale.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER LA RICHIESTA DI CONTRASSEGNO

  • copia documento di identità del titolare
  • una foto-tessera da apporre sul contrassegno
  • certificato medico (vedi quanto sotto indicato)
  • modulo per comunicare targhe veicoli al servizio di disabili nel Comune di Bologna (modulo facoltativo)
  • per il rilascio/rinnovo di autorizzazione avente validità inferiore a 5 anni, sono necessarie n. 2 marche da bollo da euro 16,00 l’una.

E’ necessario che il richiedente il contrassegno sia presente in quanto deve essere identificato e deve apporre la firma sul contrassegno stesso.

CERTIFICAZIONE MEDICA PER IL RILASCIO DI CONTRASSEGNO

  • Certificato rilasciato dall’Ufficio di Igiene Pubblica (per prenotare la visita: rivolgersi al CUP dell’Ospedale di Medicina oppure telefonare al n. verde 848 831313)
  • Certificato per persona con grave disabilità – ai sensi dell’art. 381 del DPR 495/92 e succ. mod e int. e art. 188 comma 2 D.lgs 285/92 – rilasciato dalla Commissione Medica per l’accertamento della disabilità (tale certificato deve essere richiesto in sede di visita per il riconoscimento dell’invalidità civile.
  • Coloro che avviano le procedure per il riconoscimento dell’invalidità civile e contestualmente desiderano richiedere anche l’accertamento per il rilascio del contrassegno disabili dovranno farne richiesta, all’inizio della visita, direttamente alla Commissione Medica che rilascerà apposita certificazione)
  • Certificato di invalidità civile nel quale deve essere specificato “ non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita” e nella diagnosi deve essere indicata una sensibile riduzione della capacità di deambulazione
  • Verbale della Commissione medico-legale in cui è riconosciuta la gravità dell’ HANDICAP nella MOBILITÀ ai sensi della L. 104/92
  • Certificato cecità

MODALITA' PER IL RINNOVO CONTRASSEGNO

  • n. 1 foto tessera
  • Per il rinnovo delle autorizzazioni permanenti (validità 5 anni) è necessario restituire il contrassegno da rinnovare e allegare alla domanda di richiesta il certificato rilasciato dal proprio medico curante che attesti il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al primo rilascio
  • Per il rinnovo delle autorizzazioni temporanee (validità inferiore ai 5 anni) è necessario restituire il contrassegno da rinnovare ed allegare alla domanda di richiesta il certificato dell’Ufficio di Igiene dell’Azienda USL di competenza.
  • Per il rinnovo di autorizzazioni aventi validità inferiore ai 5 anni sono necessarie n. 2 marche da bollo da euro 16,00 l’una (una marca viene applicata sulla richiesta ed una sulla comunicazione di concessione)

LA VISITA PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DELL' UFFICIO IGIENE dell'AZ. USL DI COMPETENZA

Può essere prenotata telefonando al n° verde 800 040606 da lunedì a venerdì ore 8.30-17.30

CUP dell’Ospedale di Medicina da lunedì a venerdì 7.30-12.30

Decesso del titolare del contrassegno invalidi

I parenti o altra persona che agisce per suo conto sono invitati appena è possibile a restituire all’ Ufficio del Messo Comunale – Via Libertà n.103 – il contrassegno intestato al deceduto.

Il contrassegno per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide, previsto dall’ art. 381 del DPR 16 dicembre 1992 n. 495 e successivi modificazioni, consente:

  • il parcheggio negli appositi spazi riservati ai disabili;
  • il sostare nei parcheggi a tempo determinato (disco orario), senza obbligo del rispetto dei limiti di tempo;

ATTENZIONE

Il contrassegno NON consente la sosta del veicolo nelle aree soggette a divieto (Divieto di sosta, divieto di sosta permanente, divieto di fermata ecc.).

  • il parcheggio nelle aree delimitate da segnaletica blu, occupati da veicoli al servizio delle persone invalide detentrici di regolare contrassegno;

A seguito della sentenza della Corte di Cassazione (Cass. Civ. Sez. II, 05/10/2009, N. 21271) occorre sempre verificare se, nel Comune interessato, il parcheggio delimitato da segnaletica blu, sia gratuito o meno.

  • la circolazione nelle zone a traffico limitato (Z.T.L.), escluse le zone pedonali;
  • la circolazione sulle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e taxi;

Si precisa che nel Comune di Bologna e nel Comune di Imola tali aree sono controllate da telecamere che rilevano i veicoli in transito pertanto per non incorre in sanzioni, occorre trasmettere al Comune di Bologna ed al Comune di Imola il numero di targa per percorrere tali aree; il titolare del contrassegno (o l’esercente della patria potestà, il tutore o altro) può comunicare, compilando il modulo predisposto dal Comune di Bologna e dal Comune di Imola, le targhe dei veicoli che utilizzerà per circolare nella città di Bologna e di Imola.

Riferimenti normativi

Art. 188 del Codice della Strada e relativo regolamento di esecuzione
Art. 381 DPR n.495 del 16/12/1992
Art. 4 Legge n.104 del 05/02/1992

Moduli del procedimento

  • Modulo di richiesta contrassegno per persone disabili
    Pdf Rtf

Ufficio di riferimento

A chi rivolgersi

Hai trovato utili queste informazioni?