Prorogati i termini per la presentazione delle offerte  di cui all’Avviso pubblico per la selezione di progetti attività/servizi per un hub dedicato ai giovani ed all’incontro con le imprese da realizzare nel primo piano dell’immobile dell’ex stazione ferroviaria di Medicina

dal 21 maggio 2019 alle ore 12 del 5 luglio 2019.

Tale bando per la selezione dei progetti trae spunto dal Laboratorio di co – progettazione condotto dal Comune di Medicina negli ultimi mesi del 2018 con il contributo dei soggetti che hanno risposto alla manifestazione di interesse.

OBIETTIVO
Il Comune di Medicina intende promuovere la nascita di un HUB, ovvero un luogo di condivisione di progettualità, di ascolto di nuovi bisogni sociali, di coinvolgimento delle comunità locali e di collaborazione tra chi partecipa, nei locali posti al primo piano dell’edificio della ex-stazione ferroviaria.
A differenza degli spazi dati singolarmente in concessione per attività associative (“case di associazioni”), un HUB richiede ai soggetti che partecipano di avere progettualità differenziate ma con finalità comuni e condivise, un atteggiamento proattivo rispetto all’ascolto dei bisogni locali e ricerca di soluzioni, nonché capacità e intenzione di collaborare con lo scopo di produrre progettualità nuove, auto- sostenute e indirizzate all’innovazione e alla creazione di impatto sociale. L’HUB, quindi, ambisce ad essere un luogo di creazione di nuove progettualità, nonché un luogo aperto alla cittadinanza. L’intenzione di un HUB come spazio condiviso è quello di favorire il dialogo tra soggetti che producono attività, tra questi e i beneficiari e tra questi e le organizzazioni pubbliche o private che sostengono la finalità dei progetti.
In particolare, le finalità dell’Hub Stazione di Medicina sono indirizzate:
– all’aggregazione e alla proattività di giovani (in età scolastica e non solo), mediante attività di coinvolgimento progettate con loro (creative, culturali, etc.);
– all’attivazione di giovani locali e non (in età scolastica, ma non solo), sia con attività di promozione della cultura dell’innovazione e imprenditoriale, sia soprattutto con attività di incontro e scambio progettuale con il mondo delle imprese locali (incubazione di idee), per creare impatto sociale e di crescita a livello territoriale
– alla creazione di competenze professionali e occasioni di crescita, anche con il coinvolgimento del mondo associativo, che potrà apportare risorse per ampliare l’uso dello spazio alle comunità locali
– all’ascolto attivo dei bisogni delle comunità locali, per la creazione di idee e di ulteriori attività o servizi che incontrino domande di maggiore socializzazione
– alla trasformazione di un immobile oggi inutilizzato in “luogo di opportunità” per il territorio

IL CONTESTO
Il percorso di co-progettazione per l’Ex Stazione si inquadra come azione all’interno del Progetto “LUNGO IL CANALE DI MEDICINA / Rigenerazione urbana, ambientale, sociale”, il progetto di rigenerazione urbana per l’area nord del centro di Medicina e per la zona del canale, presentato lo scorso settembre 2018 per la CANDIDATURA AL BANDO DELLA RIGENERAZIONE URBANA L.R. N. 24/2017. Il contesto in cui si inserisce l’azione è quello della rigenerazione e riqualificazione dell’area nord del centro storico di Medicina, in particolare di via Fava. Il percorso per l’Ex Stazione ha come finalità quello di essere uno dei luoghi di innesco di rigenerazione urbana, attraverso attività di innovazione sociale.
L’azione specifica per il riuso dell’Ex Stazione tramite un percorso di co-progettazione è stata pensata in base alle indicazioni del Piano Strategico Locale (2016) e in base ad una serie di indicazioni provenienti dal Tavolo Innovazione, costituitosi a partire dal 2017, e che raggruppa alcuni soggetti provenienti da settori economici (agricoltura locale, imprese locali), formativi (scuole), culturali e di innovazione (startupper, professionisti). Il laboratorio, composto da soggetti selezionati, ha avuto come finalità quella di produrre idee su servizi, attività e possibili collaborazioni fra soggetti (privati e pubblici) per rispondere alla sfida progettuale proposta e per ragionare sul grado di sostenibilità economica della gestione, nonché sulle figure professionali più adeguate al raggiungimento degli obiettivi.
L’edificio dell’ex stazione si colloca all’interno di un’area in cui è in corso di realizzazione una bus station, uno spazio esterno di aggregazione alberato e arredato e attraversato dalla nuova pista ciclabile realizzata sul sedime dell’ex ferrovia e che collegherà le frazioni di Ganzanigo e Villafontana (progetto co-finanziato dal BANDO PERIFERIE)

IL BANDO
l’AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI PROGETTI DI ATTIVITA’/SERVIZI PER UN HUB DEDICATO AI GIOVANI E ALL’INCONTRO CON LE IMPRESE DA REALIZZARE NEL PRIMO PIANO DELL’IMMOBILE DELL’EX STAZIONE FERROVIARIA DI MEDICINA, pubblicato in data 26/03/2019 ha, pertanto, scadenza alle ore 12 del 5 luglio 2019.
Il percorso di selezione e di avvio delle progettualità selezionate segue le indicazioni del laboratorio svolto, che è stato una prima fase di messa a punto delle finalità. Le modalità scelte di presentazione dei progetti, di selezione, di revisione in un ulteriore laboratorio di co-progettazione e di sperimentazione per un anno di attività trovano ragione nel modello sperimentale e incrementale che gli HUB richiedono per facilitare l’attivazione dei soggetti gestori e produttori delle attività rispetto ai bisogni locali e alla fattibilità complessiva del progetto.

Punti principali del Bando:
– con il bando si intende selezionare alcuni soggetti e relative progettualità di attività o servizi da realizzare in forma sperimentale per un anno nei locali del primo piano dell’ex-stazione
– La finalità è di realizzare un HUB, ovvero un luogo di creazione di nuove progettualità, aperto alla cittadinanza, uno spazio condiviso per favorire il dialogo tra soggetti che producono attività, tra questi e i beneficiari (ad es. studenti, giovani imprenditori, imprese) e tra questi e le organizzazioni pubbliche o private che sostengono la finalità dei progetti (Comune, Innovami, Aster etc…)
– il bando segue le indicazioni del “LABORATORIO DI CO-PROGETTAZIONE PER LE ATTIVITA’ E LA GESTIONE DELL’”HUB STAZIONE”, realizzato nei mesi di Novembre e Dicembre 2018.
– dopo la selezione dei progetti è previsto un altro laboratorio per: 1) Indirizzare e correggere i singoli progetti, testarli con utenti o con mentor; 2) redigere una bozza di convenzione per l’uso dei locali; 3) Gestire il budget previsto dal Comune per l’arredo degli spazi ; 4) Individuare la sfida del “progetto comune”
– il Comune finanzierà soltanto il “progetto comune”, ovvero un progetto presentato dai soggetti che lavorano nell’Hub. è ammesso un contributo fino 10.000 Euro.
– i progetti selezionati dovranno auto-sostenersi. Le eventuali entrate prodotte dalle attività svolte nell’immobile (da rendicontare a fine anno, assieme alla rendicontazione di impatto), sono gestite dai soggetti assegnatari che svolgono attività nell’HUB nell’ottica della auto-sostenibilità economica e finanziaria della loro attività stessa (costi professionali, gestionali e materiali) finalizzata comunque al raggiungimento degli obiettivi di impatto sociale previsti e concordati.
– gli spazi sono concessi gratuitamente
– sarà stipulata una convenzione unica tra il Comune e i soggetti selezionati
– a fine anno verrà valutato l’impatto prodotto e saranno rivalutati tempi e modi di assegnazione dei locali.

 

In questa sezione è possibile visionare la visione comune che il PSL ha l’ambizione di perseguire

Piano Strategico Locale

Comunicazione a cura dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione Istituzionale