Cos’è Bene Comune

Il progetto “Medicina Bene Comune”
Intervista all’Assessore alla Cultura, Volontariato, Partecipazione, Giovani, Pace, Europa delegato su “Medicina Bene Comune” – Valentina Baricordi

Il regolamento sarà lo strumento attraverso cui attuare il principio di sussidiarietà sancito della nostra Costituzione, prevedendo, con veri e propri “Patti di collaborazione”, le modalità attraverso le quali gli interventi di cura, ripristino e rigenerazione proposti dai cittadini o progettati di concerto con il Comune, verranno disciplinati e attuati (cosa fare, come farlo e con quali forme di sostegno).

1. Cosa ha portato a prevedere un regolamento specifico dei beni comuni?
Da tempo i cittadini avvertono sempre di più un bisogno di cambiamento, di partecipazione e di coinvolgimento nelle pubbliche scelte e nei pubblici processi. In questo senso è la piccola amministrazione, quella che più di ogni altra, offre l’opportunità di sperimentare nuove forme di collaborazione pubblico-privato. Da queste premesse nasce il nostro Regolamento dei beni comuni. Abbiamo scommesso sulla voglia dei cittadini di mettersi in prima linea per la cura del proprio paese, non sostituendosi all’amministrazione comunale ma lavorando con questa “fianco a fianco”. 
Abbiamo scommesso sull’AMMINISTRAZIONE CONDIVISA dei beni pubblici, di quei beni che per loro natura non sono né del pubblico né tanto meno del privato, ma della cui cura ne giova l’intera comunità.

2. Chi può avanzare proposte?
I cittadini potranno rispondere sia ad una sollecitazione da parte della pubblica amministrazione, ma potranno altresì sottoporre essi stessi al nostro ente propri progetti o proprie idee. Ed anzi è proprio questo che auspichiamo che accada!

3. I cittadini saranno partecipi solo nelle proposte iniziali oppure anche nell’evoluzione successiva? 
Da quando mi sono candidata sino ad oggi ho cercato sempre di portare avanti la volontà di creare un’amministrazione sempre più trasparente, sempre più accessibile. Ecco perchè grazie anche al link dedicato a “Medicina Bene Comune” attivo sul sito del Comune di Medicina, tutti i progetti, ma soprattutto tutte le fasi di ogni progetto e la relativa rendicontazione saranno rese totalmente pubbliche, affinchè ognuno di noi possa avere reale contezza di cosa sta accadendo nel proprio paese.

4. Qual e’ o quali sono gli obiettivi che si è posta ‘amministrazione? Ci siamo posti vari obiettivi. Attraverso la cura condivisa dei beni comuni, spereremmo di creare un vero e proprio legame affettivo tra cittadini e territorio. Vogliamo che i cittadini si prendano cura con noi del nostro paese. Vorremmo anche favorire l’associazionismo e il lavoro in sinergia fra le varie associazioni attive. Andiamo davvero fieri di tutte le associazioni di volontariato attive e crediamo che questo sia un’ottimo modo per valorizzarne ancora di più l’operato.

5. Chi sono i referenti dell’amministrazione cui rivolgersi per avere informazioni?
Io stessa rimango a completa disposizione di chiunque abbia bisogno di chiarimenti o informazioni. Inoltre sempre spinti dalla volontà di rendere più accessibile la macchina pubblica, stiamo individuando un unico ufficio a cui rivolgersi per la presentazione dei progetti.